Mappe

Click on the flag to read this page in another language

Le mappe mentali per imparare le parole ed espressioni italiane

Faccio esperimenti con questo strumento fantastico da diversi anni ormai. Uso le mappe mentali per prendere appunti, per imparare, per schematizzare e per tanto altro. Le uso, a volte, anche per insegnare.

Agli inizi, le ho usate per far capire alcune regole grammaticali o per raggruppare vocaboli per categorie.

I primi esperimenti. Dal libro I segreti della lingua italiana per stranieri, ancora disponibile.

Nel giorno del mio quarantesimo compleanno, ho cominciato a “disegnare” una storia meravigliosa che ho letto in un libro (Transforming Tales di Rob Parkinson) e poi, mentre guardavo la mappa, ho cominciato a raccontare la storia, a modo mio. Dopo qualche tempo ho cominciato a usare questo strumento per insegnare attraverso le storie (#storytelling) e le mappe stesse, usando uno dei principi fondamentali in cui credo: la stratificazione.

Con il tempo si può anche migliorare. Mappa mentale su Alex Zanardi. Mappa presente sul libro Mappe e Storie in Italiano

Per stratificazione intendo che puoi essere esposto divertendoti allo stesso materiale – in questo caso una storia – in tantissimi modi diversi, così da assorbire ad un livello profondo la storia, le strutture grammaticali usate e i vocaboli.

Molte di queste storie sono disponibili gratuitamente da questa playlist in italiano, con i sottotitoli in italiano e sono state raccolte in un album speciale (in distribuzione). Buon divertimento! 🙂

 

ANTEPRIMA DEL LIBRO  –  BONUS COMUNICATO STAMPAAPPROFONDIMENTI 

MAPPE E STORIE IN ITALIANO

Siamo circondati da storie e ogni storia ha il potere di mandarci un messaggio, sta a noi coglierlo per cambiare e diventare persone migliori.

Il mio ultimo libro ne presenta diverse di storie, tutte narrate attraverso uno strumento speciale: quei disegnini  più o meno bambineschi accompagnati da parole che in molti chiamano mappe mentali.

Le mappe mentali, per chi ancora non lo sapesse, sono un strumento di apprendimento inventato da Tony Buzan, famoso autore e consulente educativo britannico: possono essere usate, anche da chi ha disturbi dell’apprendimento (come la dislessia), per prendere appunti, per imparare nuovi concetti,  per prendere decisioni importanti e, come in questo caso, per narrare delle storie. In questo libro, appena pubblicato dalla Meligrana Editore, ne vengono raccontate tante.

La raccolta, intitolata Mappe e Storie in Italiano, si rivolge a italiani, non importa se bambini o adulti, che possono semplicemente godersi le storie, riflettendo su ciò che esse vogliono trasmettere; ed è anche adatta agli stranieri, che possono usarla per migliorare il proprio modo di parlare la nostra lingua, così musicale, magari seguendo i passi suggeriti nelle prime pagine.

Il libro, in formato di album spillato,  può essere sfogliato, colorato e persino ascoltato. Infatti, grazie ai codici QR che si trovano su ogni mappa a colori, avrai anche la possibilità di ascoltare le storie in esso contenute.

Completa la raccolta una mappa mentale, creata dopo aver seguito la puntata di Sereno Variabile dedicata a Tropea nel luglio del 2016…

ANTEPRIMA DEL LIBRO  – BONUS COMUNICATO STAMPAAPPROFONDIMENTI